Formazione Adulti

Formazione Adulti

PROPOSTA FORMATIVA ADULTI ANNO 2018-19

Formazione-Adulti

Scarica il programma delle iniziative

NEWSLETTER

Gli avvisi domenicali in anteprima via mail: più efficaci del don!

DOWNLOAD

    VENERDI’ DI TABGHA

    Camminiamo insieme

    Il popolo in cammino verso la città santa, la nuova Gerusalemme

    Venerdì 5 ottobre 2018
    Il cantico del pellegrino
    Quanto sono amabili le tue dimore! Sal 84

    Venerdì 9 novembre 2018
    Il sogno del pellegrinaggio a Gerusalemme, città della pace
    Andremo alla casa del Signore! Sal 122

    Venerdì 14 dicembre 2018
    Coscienza del peccato, speranza del perdono
    Dal profondo a te grido, o Signore. Sal 130

    Venerdì 11 gennaio 2019
    La fiducia in Dio, malgrado tutto
    Il tuo volto, Signore, io cerco! Sal 27

    Venerdì 1 febbraio 2019
    Un pastore, un ospite, un banchetto
    Il Signore è il mio pastore. Sal 23

    Venerdì 1 marzo 2019
    L’uomo, desiderio di infinito
    Ha sete di te l’anima mia. Sal 63

    Venerdì 3 maggio 2019
    Il lamento di uno scomunicato
    Come una cerva anela. Sal 42-43

    Venerdì 7 giugno 2019
    Dalla crisi di fede per le ingiustizie, alla scoperta di una ragione oltre la ragione
    Io, Signore, sono sempre con te. Sal 73

    SCARICA I MATERIALI DEGLI INCONTRI

    “Conformi” a Cristo

    La fede è certamente un dono di grazia, sorprendente e inimmaginabile, ma anche il punto di arrivo e la meta di un itinerario di crescita e maturazione, di per sé lungo, articolato, a volte anche complesso e faticoso. Si tratta di un vero e proprio viaggio, che attraversa l’intera esistenza personale e ha come traguardo la santità. Nel corso di tale cammino ciascuno ha bisogno di essere accompagnato e guidato. Che la persona sia naturalmente inclinata alla religiosità è un dato, che giunga ad una fede integrata e armonizzante tutta la sua umanità è un compito. La fede compiuta è una «forma di vita», un modo di essere e di stare a questo mondo, quindi di ragionare, sentire e comportarsi. In altri termini, il cristiano adulto nella fede pensa, ama e vive come Gesù. In questa prospettiva, la formazione cristiana è «un’azione che dà forma», e, più precisamente, un processo di conformazione a Cristo.

    La strada maestra …

    La scommessa forma­tiva si traduce nello sforzo di attrezzare le persone a stare in piedi nella complessità, con un’identità chiara e solida, ma al contempo con quella flessibilità che permette loro di rispondere qui e ora, in fedeltà al Vangelo, alle richieste della storia. È la vita quotidiana, con le sue gioie e prove, la strada maestra che l’adulto ha a disposizione per maturare nella relazione con Dio e crescere nella santità. Se si mantiene in contatto con il proprio vissuto, adoperandosi senza posa per una sua cristiana rilettura, egli si pone nelle condizioni di raggiungere pian piano l’unità interiore, e insieme, l’integrazione tra la relazione con Dio e l’esercizio delle proprie responsabilità.

    L’orizzonte ultimo: la missione

    Quando gli eventi formativi proposti sono generici, astratti e disincarnati, cioè incapaci di incrociare le domande esisten­ziali delle persone, producono in chi vi partecipa disinteresse e disaffezione. Gli adulti necessitano non solo di tempi di preghiera e riflessione spirituale, ma anche di occasioni di discernimento in cui ciascuno, con l’ausilio dei suoi fratelli nella fede, può individuare che cosa il Signore gli chiede di fare in questa particolare stagione della sua vita, a livello professionale, piuttosto che familiare e politico. L’impegno formativo in seno alla Chiesa non dovrà smarrire il suo orizzonte ultimo, che è la missione. Formare laici per l’evangelizzazione e la testimonianza, questo è lo scopo dell’opera pedagogica delle comunità cristiane.

    Prendersi cura di sé …

    L’efficacia del processo formativo, oltre che l’intervento potente della Grazia, ha come condizione imprescindibile la consapevole e libera decisione del singolo, cioè la sua deliberata scelta di prendersi cura di sé, del suo rapporto con il Signore e della sua vocazione: è la persona a doversi mantenere, per tutta la vita, in un sincero atteggiamento di autentica conversione. In altre parole, l’adulto è responsabile della propria formazione.

    I venerdì di Tabgha

    Nel desiderio di favorire lo sviluppo di cristiani adulti consapevoli e corresponsabili proponiamo un momento dalla cadenza mensile finalizzato all’ascolto orante della Parola di Dio, affinché questa Parola ci aiuti a “giudicare” gli eventi della nostra storia e faccia crescere in noi “il pensiero di Cristo”, dandoci una grammatica comune. Il titolo di questa iniziativa sarà “I venerdì di Tabgha” con riferimento alla località sul lago di Genezaret in cui viene ricordato il miracolo dei pani e dei pesci quando Gesù nutrì la folla con la sua Parola e con quei pochi pani e pesci che bastarono per tanta gente.

    I gruppi d’ascolto

    Sono già una tradizione della nostra parrocchia, ma vorremmo tentare di rilanciarli. Crediamo infatti possano essere uno strumento interessante e moderno di annuncio del Vangelo per almeno tre motivi: è affidato a laici preparati e non dunque ai sacerdoti; si attua nelle abitazioni di quanti fossero disponibili ad accogliere un piccolo gruppo di persone che abitano nei loro paraggi; si propone a persone non necessariamente frequentanti la parrocchia, ma che sono interessate e curiose di leggere e conoscere la Parola di Dio. La cadenza sarà mensile e sia dal punto di vista del metodo che del contenuto seguiremo le indicazioni che verranno dalla Diocesi. La proposta per questo anno pastorale verterà sulla lettura di alcune parabole del Vangelo di Matteo.

    Il gruppo famiglia

    Nel recente Sinodo sulla Famiglia i Padri sinodali hanno insistito sul fatto che sono le famiglie cristiane, per la grazia del sacramento nuziale da loro ricevuto, i principali soggetti della pastorale familiare. Lo sono in quanto, offrendo «la testimonianza gioiosa dei coniugi e delle famiglie, chiese domestiche», aiutano a sperimentare come il Vangelo della famiglia sia gioia che “riempie il cuore e la vita intera”. La pastorale familiare «deve far sperimentare che il Vangelo della famiglia è risposta alle attese più profonde della persona umana: alla sua dignità e alla realizzazione piena nella reciprocità, nella comunione e nella fecondità. In questa prospettiva la promozione del Gruppo Famiglia e della sua attività di evangelizzazione, di dialogo, di accoglienza e di accompagnamento, appare decisiva. È uno dei modi, efficaci e concreti, di realizzare quell’ideale di Chiesa missionaria dal quale solamente può trasparire l’amore autentico di Dio per l’umanità.

    Il Movimento Culturale Adulti

    La formazione è permanente perché non si dà una volta per sempre, ma ci accompagna lungo tutto il corso della nostra vita. Il compito di ogni cristiano è di mantenersi in cammino, quindi di imparare ad imparare, di apprendere ad apprendere, qualunque sia l’età raggiunta o il livello di formazione di cui ci si avvale. In quest’ottica, il Movimento culturale Adulti risulta essere, oltre che un’opportunità per tanti che non hanno perso per strada curiosità e interessi, una risorsa preziosa all’interno del percorso formativo della Parrocchia. La proposta è rivolta a persone dai 60 anni in su, che si impegnano a condividere momenti di catechesi e di approfondimento religioso, di amicizia, di arricchimento culturale e di divertimento, secondo un programma mensile costruito in aderenza con le indicazioni suggerite dal Movimento Diocesano. Il programma prevede come suo obiettivo primario l’evangelizzazione e la promozione umana e sollecita la puntuale partecipazione a tutte le attività legate alla vita parrocchiale e, in particolare, quelle caritative e di volontariato. Gli incontri sono ogni mercoledì dalle ore 15.00 alle 17.00 presso il Centro Famiglia di Piazza Petazzi.

    Azione cattolica

    L’Azione Cattolica è un’associazione di fedeli laici che collaborano con il clero locale, operando nelle varie attività ecclesiali. Attualmente l’Azione Cattolica svolge primariamente attività di istruzione, di insegnamento, di formazione e di autoformazione ai valori della fede cristiana, attraverso riunioni periodiche degli iscritti, incontri, convegni, seminari, campi estivi per adulti, per giovani e per ragazzi, esercizi spirituali, ritiri, proposte di “lectio divina” e altro ancora…

    Domande Frequenti

    Mi interessa l’esperienza dei gruppi d’ascolto. Come posso inserirmi?

    I gruppi di ascolto sono gruppi che si costituiscono liberamente, a volte cammin facendo, il che vuol dire che l’inserimento non necessita di un’iscrizione ufficiale, ma può avvenire semplicemente tramite invito e passaparola. Per chi fosse “estraneo” o avesse bisogno di essere “introdotto” o desiderasse semplicemente informazioni che non si trovano sul sito il suggerimento è di far riferimento alla segreteria Parrocchiale.

    Le proposte del gruppo famiglie sono rivolte a tutti o solo a coloro che fanno parte del gruppo?

    Il gruppo famiglie non è un’associazione, ma un gruppo di persone della comunità che si adopera nel costruire percorsi formativi di interesse comune, pertanto le sue proposte sono rivolte a tutti.

    Come faccio a far parte del gruppo famiglie?

    Semplicemente partecipando alle sue iniziative

    Vorrei partecipare alle iniziative del Movimento culturale adulti. A chi devo rivolgermi?

    L’adesione al Movimento si può effettuare in ottobre in Sede, cioè nel Centro famiglia che si trova in piazza Petazzi al 18. I nostri programmi oltre che reperibili sul Sito, sono esposti mensilmente nelle bacheche in Basilica.

    NOTIZIARIO

    Non hai ancora scaricato l’ultimo numero del notiziario parrocchiale mensile?

    QUICK SEARCH